TONO ZANCANARO

PADOVA ( 1906 - 1985 )















(...) Sono stato e sono, si capisce, estraneo ai giochi dei clan, gruppi, estetiche, giri di mercato. Ma mai ho dubitato che se il gioco doveva costare la proverbiale candela, consista e consiste nella fiducia verso l'uomo e me stesso nel vivo della vita e della storia dell'uomo e dell'umanitÓ. Essere magari l'ultimo anello, ma della catena che tiene legata l'umanitÓ che io chiamo umana. Questa Ŕ stata ed Ŕ la mia resistenza di uomo prima di tutto, di artista infine. Forte come credo di essere per aver affondato le mie radici nel mondo ellenico, ultimo e primo approdo che non esclude davvero la grande civiltÓ e terra cinese, il nostro rinascimento, la recente storia dell'umanitÓ che lotta per l'uomo figlio e padrone della ragione.

Il pensiero di Tono











creata: 26.11.2015


webdesign ArtGraphic22

(on-line da Aprile 2006)